PIU’ SALUTARI E SOSTENIBILI I NUOVI CONDIMENTI SPALMABILI
4 aprile 2018
Pane, olio e pomodoro: i magnifici tre a Cibus
27 aprile 2018

OLI PER USI TECNICI: MAURIZIO DE MARIA ALLA GUIDA DEGLI INDUSTRIALI DI SETTORE

Il manager della Cereal Docks nominato presidente del gruppo interno ad ASSITOL, che rappresenta le aziende operanti nella “chimica verde”.

E’ Maurizio De Maria il nuovo presidente del Gruppo Oli per usi tecnici di ASSITOL, l’Associazione italiana dell’industria olearia aderente a Confindustria.

Laureato in Scienze Agrarie all’Università di Padova, De Maria ha una lunga esperienza nel comparto, in particolare nel mercato degli oli per usi tecnici da destinare al settore energetico, oleochimico e conciario. Da quasi vent’anni lavora in Cereal Docks, azienda vicentina specializzata nella lavorazione dei semi oleosi, in cui oggi ricopre il ruolo di Trading Manager nel Liquids Department.

Gli oli tecnici sono tutti di origine vegetale e trovano largo impiego in diversi processi industriali, come lubrificanti, plastificanti, ingrassanti, nell’ambito della cosiddetta “chimica verde”, che punta alla sostituzione di prodotti di origine minerale con alternative di origine vegetale, caratterizzate da un ridotto impatto sull’ambiente e sulla salute. Il settore promette ampie possibilità di sviluppo, puntando sulla valorizzazione delle risorse agricole italiane e, in particolare, dei semi oleosi.

Ricche di proteine, le proteoleaginose soia, girasole, colza – sono essenziali per la produzione di mangimi (farine proteiche), per l’alimentazione umana e per tutta una serie di impieghi non-food. Purtroppo, la produzione italiana ed europea è, a tutt’oggi, ancora insufficiente rispetto alle richieste della popolazione e al fabbisogno del settore zootecnico. Non a caso, si parla di “deficit proteico”, anche in vista dell’aumento della popolazione mondiale (8,5 miliardi la stima per il 2030).

“Nonostante il nostro comparto assorba la produzione nazionale, siamo costretti ad importare semi oleosi dai Paesi terzi, in particolare Nord e Sud America – osserva De Maria – ecco perché è necessario implementare le produzioni italiane, dando maggiore visibilità all’elevato standard di qualità e sostenibilità che le caratterizzano”.

“La destinazione degli oli vegetali nell’industria del food resta prioritaria – afferma ancora De Maria – tuttavia, si aprono prospettive interessanti in ambiti diversi”. In particolare, gli oli per usi tecnici stanno guadagnando posizioni nell’industria oleochimica. Inoltre nel 2017 il settore energetico ha impiegato oli vegetali da piante oleaginose, di origine nazionale, per un ammontare pari a quasi 100mila tonnellate.

“Gli oli vegetali ad usi energetici favoriscono le risorse agricole locali, prodotte nel pieno rispetto dell’ambiente – sottolinea il presidente de Maria – senza sottrarle al settore alimentare ma, al contrario, sviluppando in via prioritaria la tradizione agricola del nostro paese”.

Maurizio de Maria succede a Marcello Del Ferraro, che ha lasciato l’incarico per diventare presidente di ASSITOL. “Il mio impegno al vertice del Gruppo Oli tecnici  – conclude – vuole essere in continuità con quanto fatto da Del Ferraro, ex presidente di gruppo e attuale presidente dell’associazione, che ringrazio per il prezioso lavoro svolto negli ultimi anni”.