OLI DA SEMI: SETTORE IN BUONA SALUTE CHE VUOLE CRESCERE ANCORA
1 luglio 2017
LIEVITO: QUANDO LE AZIENDE AMANO L’AMBIENTE
10 luglio 2017

MARCELLO DEL FERRARO NUOVO PRESIDENTE DI ASSITOL

L’Assemblea ha eletto all’unanimità ai vertici dell’associazione uno dei suoi consiglieri storici, responsabile del Gruppo Oli tecnici.

Marcello Del Ferraro è il nuovo presidente di ASSITOL, l’Associazione Italiana dell’Industria olearia.

“Raccolgo con entusiasmo la sfida proposta da ASSITOL  – commenta il neopresidente – consapevole dell’importanza del mio incarico in un momento cruciale per l’associazione che, nei prossimi mesi, è chiamata ad affrontare numerosi ed importanti dossier, in Italia ed in Europa”.

Nato a Rocca Massima (LT) nel 1954, Del Ferraro è un consigliere storico di ASSITOL. Diplomatosi nel 1974, lavora nel settore oleario dal 1982. Nel 1990 diventa Dirigente e attualmente è Direttore commerciale della Ital Green Oil S.r.l. L’azienda olearia, che fa parte del Gruppo Marseglia, possiede un importante stabilimento situato in Veneto, che ha come attività  principale la lavorazione del seme di soia per l’ottenimento di olio da semi di soia e farine di soia.

Inoltre Del Ferraro è stato membro dell’Executive Board della Federazione europea degli oli da semi e delle farine proteiche (Fediol), in rappresentanza di Italia e Francia. Del Ferraro è anche consigliere dell’AGER, l’associazione granaria di Bologna.

Tra i temi più significativi di cui il neopresidente dovrà occuparsi, il Consorzio Renoils, il nuovo sistema di gestione degli oli e dei grassi esausti, che in un’ottica di economia circolare riguarda l’intera filiera degli oli fino al biodiesel; il riconoscimento dell’organismo interprofessionale dell’olio d’oliva e, più a lungo termine, l’ampliamento progressivo della sfera di competenza dell’associazione ben oltre la storica rappresentanza del mondo dell’olio. Proprio con l’obiettivo di portare avanti questo cambio di pelle, il Consiglio Generale di ASSITOL ha scelto di andare al voto ed eleggere un presidente fortemente rappresentativo delle varie anime dell’associazione.

L’impegno che ci aspetta sarà grande – osserva Del Ferraro – ma so di poter contare su una squadra abituata a confrontarsi con forti responsabilità. Il mio auspicio è che, tutti insieme, si possa costruire una compagine associativa sempre più solida e competitiva”.

20161028_144626